BARTUBELESS, brevetto italiano, é il primo sistema, economico e davvero affidabile, per trasformare qualsiasi cerchio a raggi in un cerchio “tubeless”, ovvero senza camera d'aria.

Consiste in una fascia polimerica realizzata su misura per ogni singola ruota che aderisce perfettamente al fondo del canale del cerchio, sigillando i fori dei raggi ed inglobando i nippli per garantire la massima tenuta all’ariaSebbene la tecnologia Tubeless é quella più sicura e vantaggiosa, questa trasformazione non impedisce l’utilizzo della camera d’aria o della mousse se desiderato.

  • Maggiore sicurezza in caso di foratura poiché l’aria potrà uscire solo dal foro accidentale dello pneumatico e quindi si sgonfierà molto lentamente senza il pericolo di perdere il controllo del veicolo.
  • Si può riparare facilmente ed economicamente con i kit in commercio.
  • Soluzione più affidabile a livello della valvola che essendo fissata solo al cerchio non è sottoposta alle tensioni meccaniche (a differenza delle ruote TubeTyre dove invece é solidale alla camera d’aria e vincolata alla sede del cerchio) pertanto non persiste il rischio di tranciarsi.
  • Riduzione degli attriti tra lo pneumatico e la camera d’aria e dell’attrito volvente nel complesso, quindi minore assorbimento di potenza: più prestazioni e meno consumi.
  • Riduzione del calore dissipato, ovvero minor surriscaldamento dello pneumatico che penalizza comfort e guidabilità. Inoltre il battistrada si consuma più lentamente ed in modo omogeneo.
  • Le ruote sono più leggere: in assenza di camere d’aria si riduce il rapporto tra masse “non sospese” e “sospese”, aumenta la prontezza di risposta delle sospensioni, comfort e tenuta di strada. Infatti le camere d’aria appartengono alle “masse non sospese” ovvero quell’insieme di elementi che non subiscono una variazione della loro distanza dal suolo poiché ne seguono l’andamento.
  • Si riduce l’effetto giroscopico dovuto alla natura della camera d’aria come massa in rotazione distribuita lungo il limite esterno della ruota. Se da un lato, per effetto della legge della conservazione del momento angolare, questo effetto ci permette di mantenere una posizione di equilibrio perpendicolare al suolo; dall’altro in curva l’asse viene sollecitato a cambiare dal movimento che applichiamo con lo sterzo, è la ruota reagisce generando una coppia su un asse perpendicolare a quello di rotazione(in particolare sterzando a sinistra verremo spinti verso destra e viceversa). Con il sistema tubeless migliora la maneggevolezza della moto perché riducendo la massa più esterna, rispetto al mozzo, diminuisce la velocità tangenziale ed il momento di inerzia.
 bartubeless